Glossario

Google Tag Manager: Eventi Automatici

In Google Tag Manager è possibile impostare una serie di eventi per tracciare le interazioni degli utenti sul tuo sito web.

Il vantaggio di GTM è che può essere utilizzato davvero da tutti, in quanto offre delle configurazioni base “già” pronte che rientrano in quello che si chiama “auto-event tracking”.

L’ auto-event tracking è il tracciamento automatico di una serie di eventi da parte di Tag Manager: ti permette in pochi click di tracciare non solo le visualizzazioni di pagina, ma anche lo scroll della pagina, quando un utente clicca su certi elementi, se visualizza un video etc.

E’ possibile, anche per un utente non esperto, tracciare alcuni delle principali interazioni effettuate dagli utenti su un sito web.

Andando in Trigger > New

nuovo trigger in google tag manager

Si aprirà la configurazione del Trigger, cliccandoci sopra, appariranno una serie di eventi sotto la voce Choose trigger type:

tipo di trigger in google tag manager

Questo elenco che vedrai, contiene tutti i tipi di eventi che che GTM è in grado di tracciare. Ecco la lista:

  • Page View
  • DOM Ready
  • Window Loaded
  • All Elements
  • Just Links
  • Element Visibility
  • Form Submission
  • Scroll Depth
  • Youtube Video
  • History Change
  • JavaScript Error
  • Timer
  • Trigger Group
auto event tracking gtm

Se nessuno degli eventi automatici fa al caso tuo, allora, sotto la voce Other è possibile selezionare il Custom Event o Evento Personalizzato che ti permette molta flessibilità ma che richiede una conoscenza più avanzata (per esempio se vuoi tracciare un form ispezionando la pagina, in questo post ti mostro come fare e come inviare le informazioni al nuovo Google Analytics 4).

evento personalizzato gtm

Buone analisi!


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

  • Gruppi di Contenuti (Content Grouping) in Google Analytics
    Ti è mai capitato, analizzando i contenuti di un sito web, di voler capire come performano le sezioni principali in cui è suddiviso il sito? Ogni sito internet è suddiviso in macro sezioni, che rispecchiamo l’organizzazione dei contenuti dello stesso. Questo vale per tutti i siti, dagli e-commerce, che hanno sezioni di categorie prodotto, tipo […]
  • Google Tag Manager: Lookup Table Variable
    The Lookup Table variable in Google Tag Manager allows you to read the value of an input and, if this value matches certain requirements, it will return some output. There are several situations where this variable can help us: rename a web page, rename the Source dimension for a social (Instagram, Facebook LinkedIn etc.) and […]
  • What Virtual Pages are in Google Analytics
    Pageviews are one of the best known metrics, present in almost all web analytics reports. This metric is populated with pageview hits, which are sent to Google Analytics every time we view a page or refresh the page itself. However, in recent years a series of technologies have developed that improve user navigation on the […]
  • How to track Virtual Pages: Google Tag Manager and Google Analytics
    In this post, we see how to track Virtual Pages with the help of Google Tag Manager and Google Analytics. If you don’t know what Virtual Pages are and learn more about how they can help you especially if you are tracking a Single Page Application, I suggest you to read my dedicated post. To […]
  • Google Tag Manager: Variabile Lookup Table
    La variabile Lookup Table in Google Tag Manager permette di leggere il valore di un input e, se questo valore combacia con certi requisiti, restituirà un certo output. Ci sono diverse situazioni in cui questa variabile può aiutarci: rinominare una pagina web, rinominare la dimensione Sorgente per un social (Instagram, Facebook LinkedIn etc.) e così […]
  • Google Tag Manager: Eventi Automatici
    In Google Tag Manager è possibile impostare una serie di eventi per tracciare le interazioni degli utenti sul tuo sito web. Il vantaggio di GTM è che può essere utilizzato davvero da tutti, in quanto offre delle configurazioni base “già” pronte che rientrano in quello che si chiama “auto-event tracking”. L’ auto-event tracking è il […]
  • Google Analytics 4: Cross Domain Tracking
    In this post I’ll show you how to implement cross domain tracking in the new version of Google Analytics 4. With GA4 cross domain tracking is much easier than the Universal Analytics version, in fact: in Universal Analytics you had to set everything up within Google Tag Manager In Google Analytics 4 you can do […]
  • Google Analytics 4: Referral Exclusion List
    Referral traffic is, generally, traffic from other websites that contain one or more links to your site. The new Google Analytics 4 allows you to measure this kind of traffic for your analysis, without the use of tags, triggers or variables. Proper implementation of referral traffic allows you to understand which other websites are bringing […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *