Google Analytics

Impostare Obiettivi in Google Analytics

Sapere se il tuo sito web sta performando al meglio non è sempre facile da capire.

Google Analytics ci offre la possibilità di impostare gli Obiettivi (Goals) per misurare certe interazioni degli utenti che per te sono importanti.

Una volta impostati gli Obiettivi, GA ci permette di vedere il loro rendimento con una serie di metriche tra cui il Tasso di Conversione all’Obiettivo impostato e altri valori:

Inoltre è possibile analizzare gli Obiettivi con altre dimensioni, sia native sia personalizzate tra cui il Default Channel Grouping (o Raggruppamento Canali).

In questo post vediamo cosa sono e come creare gli Obiettivi in Google Analytics.

Premessa: prima di lanciarti nel settaggio degli Obiettivi, è importante impostare un piano di misurazione del tuo sito web. Definisci i tuoi Macro e Micro Obiettivi e ti sarà quindi più chiaro cosa implementare durante la creazione degli Obiettivi sul tuo account di GA.

Non correre il rischio di creare Obiettivi che per te non hanno valore.

Perché usare gli Obiettivi in Google Analytics?

Quando hai creato il tuo sito web oppure anche se stai lavorando su un certo sito web, ti sei fatto la domanda: perché è nato questo sito? A cosa serve?

Immagina gli Obiettivi come un aiuto per approfondire domande del genere.

Questo vale sia per i siti e-commerce, sia per altri siti web. Anche per un e-commerce non c’è il solo obiettivo di vendere, ma ci possono essere una serie di Obiettivi che possono essere impostati per capire se gli Utenti stanno performando bene oppure no.

Alcuni esempi concreti di Obiettivi possono essere:

  • Visualizzazione di un video
  • Sottoscrizione di una Newsletter
  • Sottoscrizione di un Form
  • Registrarsi per ricevere e-book o prodotti che offri, anche gratuitamente, sul tuo sito

Come vedi non serve essere un puro e-commerce per impostare degli Obiettivi tramite Google Analytics.

Note introduttive sugli Obiettivi

Ci sono alcune precisazioni da fare per avere una panoramica chiara sugli Obiettivi:

  1. Gli Obiettivi si basano sulle Sessioni e non sugli Utenti. Questo significa che all’interno di una sessione, l’Obiettivo X può esser misurato una sola volta (un po’ come avviene per le Visualizzazioni di pagina uniche, come descritto in questo post dedicato);
  2. Gli Obiettivi sono configurati a livello di Vista (se vuoi sapere quali viste impostare leggi questo post);
  3. Utilizza nomi convenzionali per definire i tuoi obiettivi e per distinguerli facilmente (es: Obiettivo 1: Aggiunta al Carrello ; Obiettivo 2: Motore di Ricerca etc.);
  4. Non lavorano retroattivamente. Quando si crea un Obiettivo, i dati vengono processati dal giorno della creazione in avanti, mai per i dati raccolti fino al momento della creazione dell’obiettivo;
  5. Puoi copiare gli Obiettivi quando copi una Vista. Quando fai la copia di una Vista, anche gli Obiettivi impostati al suo interno possono essere copiati;
  6. Puoi creare rapporti personalizzati utilizzando gli Obiettivi.

I tipi di Obiettivi

Una cosa ulteriore da dover sapere è che puoi trovare 4 tipi di Obiettivi in Google Analytics.

Tipi di Obiettivi in Google Analytics
Ci sono 4 tipi di obiettivi in Google Analytics (Destinazione, Durata, Pagine/schermate per sessione) e un nuovo obiettivo chiamato Obiettivo Intelligente.

Capiamo quale è il senso di ognuno di essi:

  1. Obiettivo di Destinazione: posso utilizzarlo per il raggiungimento di una certa pagina (una ”thank you page”, una certa categoria del tuo sito etc.);
  2. Obiettivo di Durata: usalo per impostare un tempo di permanenza della sessione;
  3. Obiettivo di Pagine/schermate per sessione: selezionalo per creare un obiettivo di un certo numero di pagine viste per ogni sessione;
  4. Obiettivo Evento: si basa sugli Eventi che puoi impostare con Google Tag Manager o un tool di tag managment;
  5. Obiettivo Intelligente: si basano sul Machine Learning (ML) che tramite algoritmo esamina numerosi segnali (durata delle sessioni, pagine per sessione, tipo di device etc.) che avvengono sul tuo sito web per determinare quale di questi ha più probabilità di portare ad una conversione. Come specificato nella guida ufficiale: “Analytics valuta automaticamente le visite al tuo sito web o alla tua app e assegna un punteggio a ciascuno di esse, con le “migliori” visite convertite in obiettivi intelligenti.”

Creare Obiettivi in Google Analytics

Vai nelle Impostazioni e sotto la Vista che ti interessa, clicca su Obiettivi – Nuovo Obiettivo:

Nuovo Obiettivo Google Analytics
Vai nelle Impostazioni di GA e clicca su Obiettivi nella Vista che ti interessa.

Ti si aprirà una schermata con due opzioni: Modello o obiettivo Personalizzato.

Obiettivo Modello e Personalizzato
Ti consiglio di selezionare la voce Personalizzato in modo da selezionare uno dei 5 tipi di Obiettivo visto sopra.

Seleziona Personalizzato e scegli un Obiettivo.

Nel nostro esempio proviamo a creare un Obiettivo di destinazione, che si attiva se viene visualizzata una pagina categoria, nel dettaglio la categoria si chiamerà “Google Analytics”.

L’URL della nostra pagina è il seguente:

https://dataenthusiast.it/categoria/google-analytics/

Nominiamo l’obiettivo come “Pagina Categoria GA”, selezioniamo il tipo di Obiettivo, ossia Destinazione e clicchiamo Continua

Creiamo un Obiettivo destinazione in Google Analytics.

Inseriamo l’URL della pagina.

Dettagli Obiettivo in Google Analytics
Inserisci il link per il quale vuoi attivare l’Obiettivo.

Salva.

Come vedi nell’immagine sopra ci sono anche altre opzioni che puoi selezionare:

  • Valore: assegna un valore monetario all’obiettivo, in base alla valuta impostata (euro, dollari etc.)
  • Canalizzazione: puoi specificare il tipo di percorso che prevedi seguirà l’utente per raggiungere quella pagina. L’obiettivo si attiverà solo per quegli utenti che hanno seguito il percorso che hai indicato nelle impostazioni dell’obiettivo.

Conclusioni, suggerimenti e limiti

Impostare gli obiettivi è abbastanza semplice ed intuitivo, inoltre non richiede troppa tecnicità.

E’ uno strumento utile di Google Analytics per capire più facilmente se gli obiettivi che ti sei prefissato si stanno realizzando sul sito web.

Un suggerimento che ti do è quello di vedere gli Obiettivi in maniera più ampia.

Un Obiettivo può essere impostato anche per misurare quello che non funziona o potrebbe non funzionare. Un esempio? Puoi impostare un Obiettivo sugli errori 404, oppure un obiettivo nel contatto alla pagina Supporto e così via.

Ci sono tante possibilità ma non infinite. Questo perché Google Analytics pone dei limiti sul numero di Obiettivi che si possono impostare.

L’account base di GA permette di creare 20 Obiettivi mentre l’account 360 offre un range più alto, arrivando a 200 Obiettivi.

Inoltre, una volta che l’Obiettivo viene creato non può essere eliminato.

E’ possibile modificarlo e rinominarlo o stopparlo ma non cancellarlo.

E’ importante pensare bene cosa ti interessa misurare con gli Obiettivi. Ecco un esempio di alcuni Obiettivi da non misurare:

  • Obiettivo: numero Pagine Viste 3
  • Obiettivo: numero Pagine Viste 5
  • Obiettivo: numero Pagine Viste 7

Invece che creare tre Obiettivi del genere è più utile creare un Obiettivo sulla visualizzazione di una certa pagina o categoria per te importante, ad esempio:

  • Obiettivo: Visualizzazione Categoria Google Analytics
  • Obiettivo: Visualizzazione Categoria Blog

Infine, ricorda che alcuni Obiettivi possono essere raccolti in un Rapporto personalizzato per poter essere meglio consultati ed analizzati. Se vuoi sapere di più su cosa sono e come si creano i Rapporti Personalizzati, leggi il mio post.

Buone analisi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *