Google Analytics

Transazioni Duplicate in Google Analytics

In questo post trovi una guida step-by-step per creare un Rapporto Personalizzato (custom report) utile a controllare se ci sono transazioni duplicate in Google Analytics.

Usare i Rapporti Personalizzati

Tramite i Rapporti Personalizzati (Custom Reports), Google Analytics ci offre la possibilità di analizzare, in un batter d’occhio, metriche e dimensioni per noi importanti.

Custom Reports Google Analytics

E’ possibile usare questo strumento anche per controllare se ci sono transazioni doppie e quindi avere la certezza che il fatturato proveniente dal sito web sia reale e non duplicato.

Guida step-by-step

Nella voce Rapporti Personalizzati (Custom Reports), clicca su Nuovo Rapporto Personalizzato (New Custom Report):

new custom report google analytics
Crea un nuovo Rapporto Personalizzato

A questo punto inseriamo un nome al nostro rapporto, che io ho chiamato ”TransactionID – controllo duplicazione”. Selezioniamo la metrica Transazioni (Transactions) e la dimensione ID Transazione (Transaction ID):

custom reports transaction id

Ora puoi salvare il Rapporto che verrà mostrato nella sua interezza:

nessuna transazione duplicata

Se tutto funziona correttamente, come nell’immagine sopra, ad ogni id transazione deve corrispondere solo una transazione. In questo modo i dati sono corretti e non ci sono transazioni duplicate.

Il caso è diverso se ad ogni cardinalità della dimensione Transaction ID (ID Transazione), viene associata più di una transazione come nel caso seguente:

duplicated transactions

In questo caso è possibile controllare quale sono le transazioni duplicate e in quale periodo c’è stata la duplicazione della transazione e dunque risalire al problema che ne è la causa.

Se invece vuoi approfondire come modificare i rapporti e aggiungerli nella sezione ‘Rapporti Personalizzati’, leggi il mio post.


Per i più tecnici, Simo Ahava ha creato un post in cui spiega come prevenire le transazioni duplicate utilizzando Google Tag Manager e la variabile customTask. Potete leggere qui il post nel dettaglio. Simo ha impostato questa variabile, in modo che sia possibile identificare l’ID Transazione all’interno del browser storage grazie ad una specifica chiave (key). Se l’ID Transazione è già presente, l’hit non viene inviata a GA. Se non presente viene inviata.

Buone analisi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *