Google Data Studio

I Filtri In Google Data Studio

Google Data Studio è un tool molto utile perché permette di creare grafici e tabelle  in maniera molto veloce e intuitiva.

Lo stesso risultato lo si può avere su Google Analytics confrontando i diversi rapporti oppure inserendo dimensioni secondarie oppure creando dei Rapporti Personalizzati, come descritto in questo post. Il limite maggiore è che su GA la cosa è un po’ meno intuitiva piuttosto che avere tutto a disposizione su un unica (o più) pagine.

In questo post ti descrivo come sfruttare la funzione FILTRI in Google Data Studio.

Ci sono diversi livelli di filtraggio su Google Data Studio:

1 ) Filtrare i risultati per grafico o tabella.

Ogni grafico o tabella è filtrabile in base ai dati che vogliamo vedere. Ecco di seguito come fare.

Dopo aver inserito un grafico, clicca sulla destra “Aggiungi filtro”:

google data studio filtri

Verrà aperta una finestra che ti darà la possibilità di indicare il nome del filtro (scegli un nome a te congeniale che ti permetta di riconoscere sempre quel filtro), e di impostare le caratteristiche del filtro stesso. Supponiamo di voler vedere solo le sessioni “mobile”. Inserisci, quindi, il nome del filtro (“Mobile”) e seleziona la voce INCLUDI:

google data studio filtro mobile

Scegliamo il tipo di dimensione: scrivi “Categoria dispositivo” (perché vuoi selezionare solo i dispositivi “mobile” ovvero smartphone):

google data studio filtro dispositivo

Ed infine seleziona la voce Uguale a (=) e scrivi all’interno mobile:

google data studio condizione

Clicca sul pulsante SALVA per salvare il filtro. Il grafico ti mostrerà ora solo le sessioni provenienti dalla Categoria dispositivo “mobile”. Ogni volta che selezioni il grafico, basterà osservare nella parte “Filtra” per vedere se è applicato un filtro oppure no:

google data studio filtro attivo

2 ) Filtrare per pagina

Se volessi avere tanti grafici o tabelle, all’interno della stessa pagina, già filtrati per una determinata caratteristica (per es.: per dispositivo mobile), Google Data Studio offre una possibilità più veloce: creare un filtro che si applica a tutta la pagina. Quindi ogni grafico che inserirai, mostrerà i risultati già filtrati.

Per fare questo, devi andare su PAGINA – Impostazioni pagina corrente, collegare l’origine dati (es.: collego la Vista di Google Analytics dal quale voglio prendere i dati) e successivamente cliccare su AGGIUNGI FILTRO:

google data studio filtro di pagina

Le regole di aggiunta del filtro, sono le stesse viste al punto 1), con la sola differenza che queste impostazioni filtrate varranno ora per tutta la paginae non per un solo grafico. Un bel risparmio di tempo!

Ma come faccio a sapere/ricordarmi se alla pagina è applicato un filtro? Semplice: inserendo un grafico o tabella qualsiasi, sul lato destro, sotto la voce DATI, posso vedere se la voce FILTRO PAGINA mi indica qualcosa. Qui sotto vedi che il filtro “Mobile” è applicato come Filtro Pagina, quindi è presente un filtraggio su tutta la pagina:

filtro pagina google data studio

3 ) Filtrare per l’intero rapporto

Posso creare un filtro che si applica a tutte le pagine di Google Data Studio. Se creo una dashboard composta da tanti Fogli, posso applicare, con una sola mossa, il filtro per tutte le pagine. Devo cliccare su File – Impostazione Rapporti. La procedura è identica al punto 2) per la creazione del filtro.

4 ) Filtrare i dati attraverso un grafico

Una bella implementazione di Google Data Studio riguarda la possibilità di cliccare su un grafico e attivare il filtraggio per altri grafici o tabelle. Più semplice a vedersi che a farsi! Come procedere: inserisci 3 grafici (a caso) all’interno della pagina. Selezionane uno (nel mio esempio ho selezionato la Tabella) e clicca su Applica filtro. Fatto!

dati filtrati google data studio

Il risultato sarà il seguente: in modalità VISUALIZZAZIONE, potrò cliccare su una riga della mia tabella (es.: sulla riga organic) e i dati raffigurati nella torta a destra e sul grafico sotto, muteranno, perché mostreranno i dati degli utenti provenienti dal Mezzo organic:

filtro organic google data studio

Si nota che i dati sono filtrati perchè la prima riga (organic) è evidenziata in grassetto mentre gli altri mezzi sono di colore più chiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *