Google Tag Manager

Creare il tag Google Analytics in Google Tag Manager

Creare un tag di Google Analytics in GTM è fondamentale per dare la possibilità a Tag Manager di inviare i dati a Google Analytics. Vediamo come svolgere questa operazione in pochi passi.

Anzitutto devi avere l’ID monitoraggio della proprietà di Google Analytics alla quale inviare i dati raccolti sul tuo sito web. L’ID è una stringa, come descritto dalla guida di Google, che trovi entrando nelle impostazioni di GA, navigando nella Proprietà che ti interessa:

Trova l'ID monitoraggio in Google Analytics
Sotto la voce “Proprietà” puoi trovare l’ID monitoraggio.

Se vuoi avere ulteriori informazioni su quali Viste avere in Google Analytics leggi il post dedicato.

Ora possiamo procedere su Google Tag Manager a creare il Tag.

Vai su Tag –> Nuovo.

Ti si aprirà una schermata. Impostiamo il nome del tag che ho chiamato GA – Pageview visto che lo voglio attivare ad ogni visualizzazione di pagina (ricordati sempre di dare dei nomi “convenzionali”, facili da trovare). Seleziona il tag Google Analytics: Universal Analytics e seleziona il Tipo di Monitoraggio come Visualizzazione di Pagina.

Seleziona il tag Universal Analytics in Tag Manager
Seleziona il tag Universal Analytics e poi scegli il tipo di tag, selezionando Visualizzazione di Pagina.

Ora possiamo inserire il nostro ID monitoraggio. Flagga la voce qui sotto e inserisci il tuo ID Monitoraggio che avevi recuperato dalla proprietà di GA.

Inserisci l'ID monitoraggio nel tag di GTM
Incolla il tuo ID monitoraggio nel box qui sopra per collegare il tag alla proprietà di Google Analytics.

Lascia tutte le altre impostazioni di default e passiamo all’Attivatore. Dobbiamo infatti dire al nostro Tag QUANDO DEVE ATTIVARSI. Visto che noi vogliamo che si attivi ad ogni visualizzazione di pagina, ora devi cliccare sotto sulla voce Attivatore, in un qualsiasi punto della zona rossa che vedi qui sotto:

Crea un attivatore nel tag
Clicca in un qualsiasi punto nella zona cerchiata di rosso per creare un nuovo Attivatore.

Ti si aprirà una nuova finestra, dovrai cliccare sul simbolo più + in alto a destra:

Crea un nuovo trigger
Clicca in alto a destra sul simbolo + per creare il nuovo Trigger (Attivatore).

Impostiamo ora il nome dell’Attivatore (possiamo chiamarlo All Pages) e selezioniamo la voce Visualizzazione di Pagina.

Seleziona l'attivatore Visualizzazione di pagina
Clicca nello spazio Configurazione Attivatore e poi seleziona la voce Visualizzazione di Pagina.

Ecco come apparirà la tua schermata:

attivatore visualizzazione di pagina

Abbiamo il nome dell’Attivatore (All Pages), abbiamo il tipo di attivatore (Visualizzazione di Pagina), lasciamo la selezione Tutte le visualizzazioni di Pagina. In questo modo stiamo indicando che questo Attivatore/Trigger si deve attivare su tutte le pagine del nostro sito.

Una volta creato l’Attivatore, lo selezioniamo per associarlo al tag di Google Analytics che abbiamo appena creato:

il tag di analytics in google tag manager
Abbiamo creato il tag di GA dal nome ‘GA Pageview’ e gli abbiamo associato l’attivatore ‘All Pages’ per farlo attivare in tutte le pagine del nostro sito.

Ora abbiamo sulla nostra schermata il tag di Google Analytics associato all’attivatore ‘All Pages’. In questo modo il tag si attiverà al caricamento di tutte le pagine del sito web. Puoi SALVARE.

FINITO ??? Non ancora! Tecnicamente abbiamo fatto tutto, ma dal punto di vista pratico c’è ancora un passaggio da fare. Dobbiamo creare una variabile con il codice monitoraggio di Google Analytics. Questa variabile sarà indispensabile. Ricordi quando hai copiato l’id monitoraggio della Proprietà di GA e l’hai incollata nel Tag in GTM? Perfetto. Ora, per tracciare il tuo sito web, creerai nel tempo diversi Tag di Google Analytics (per esempio per la sottoscrizione di un Form, oppure per la visualizzazione di un video etc.). Questi Tag saranno necessari per inviare dei dati da precise azioni che l’utente compie sul tuo sito , direttamente a Google Analytics. SENZA la variabile, dovresti inserire manualmente l’ID Monitoraggio in ogni nuovo Tag di Google Analytics (una cosa INGESTIBILE!). CON la variabile potrai selezionarla , sapendo che hai centralizzato l’informazione del codice di monitoraggio all’interno di essa. Se un domani dovessi modificare un’impostazione, la potrai fare UNA VOLTA SOLA direttamente nella Variabile. Vediamo come si crea.

Creare la Variabile di Google Analytics

Vai sulla voce Variabili, in GTM. In fondo alla pagina, crea una nuova Variabile definita dall’utente (non scegliere la voce ‘Variabili integrate’).

crea una nuova variabile built-in (definita dall'utente)
Sotto la voce Variabili, seleziona a fondo pagina Variabili definite dall’utente e clicca Nuova.

Diamo un nome a questa variabile, che chiameremo Google Analytics Settings Variable. Scegliamo il Tipo di Variabile: si aprirà una lista, nella quale dovrai selezionare la voce Impostazioni di Google Analytics. Successivamente, inserisci il codice di monitoraggio (quello preso da Google Analytics) nel box sotto:

Scegli il tipo di variabile
Come creare la variabile di Google Analytics

Come puoi leggere sotto la voce Impostazioni di Google Analytics e come dice la guida ufficiale di Google, la creazione di questa variabile serve proprio per “configurare centralmente e condividere le impostazioni comuni di Google Analytics tra più tag”.

Configurazione base della Variabile Google Analytics

Abbiamo quasi finito. Ora è consigliabile inserire un settaggio di base all’interno della nostra variabile: anzitutto NON vogliamo raccogliere gli indirizzi IP dei nostri utenti e, soprattutto, vogliamo essere GDPR compliant. Per questo motivo, sotto “Altre impostazioni” crea un nuovo campo e scrivi all’interno “anonymizeIp” e imposta il valore “true”. Con questa impostazione l’ultimo valore dell’indirizzo IP sarà trasformato in zero 0.

Rendi l'indirizzo IP anonimo
Imposta nella variabile di GA il campo ‘anonymizeIp’ con il valore ‘true’. In questo modo l’ultimo valore dell’indirizzo IP degli utenti sarà sostituito con uno zero per non avere la possibilità di risalire ad informazioni dell’utente stesso.

Seleziona la voce ‘Attiva le funzionalità della pubblicità Display’. Per maggiori informazioni su questa voce ti rimando alla guida ufficiale di Google.

Ora puoi salvare la tua variabile.

Ora torniamo al nostro Tag di Google Analytics creato all’inizio e applichiamo la variabile al tag.

Vai sulla voce Tag e seleziona il Tag che avevamo chiamato GA – Pageview, entriamo. deflagghiamo la voce ‘Abilita l’override delle impostazioni in questo tag’ e clicchiamo sulla voce ‘Impostazioni di Google Analytics’ e selezioniamo la variabile appena creata, chiamata Google Analytics Settings Variable:

Inserisci la variabile di Google Analytics nel tag
Rientriamo nel tag di GA chiamato GA – Pageview: deflagghiamo la voce di abilitazione dell’override e clicchiamo su ‘Impostazioni di Google Analytics’ e quindi selezioniamo la variabile appena creata ‘Google Analytics Settings Variable’

Salva le modifiche.

Ora verifichiamo che tutto funzioni: aggiorna la Preview di GTM, aggiorna il tuo sito e controlla che il tag si attivi correttamente:

Verifca anteprima GTM (Preview and debug Mode)
Cliccando all’interno del tag GA Pageview, troverai i dettagli che abbiamo impostato in questo post come l’ID di monitoraggio e il campo AnonymizeIP con valore true.

Abbiamo impostato il tag di GA all’interno di Google Tag Manager. Se vuoi fare una ulteriore verifica, vai sul rapporto di Google Analytics Tempo Reale e controlla che tutto funzioni:

Verifica del rapporto Real Tima Tempo Reale in Google Analytics
Il rapporto in tempo reale mi sta dicendo che c’è un utente attivo sul sito, presente nella home page (indicata con / ).

Ora non ti resta altro che analizzare! Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *