Google Tag Manager

Installare Facebook Pixel con Google Tag Manager

Installare Facebook Pixel con Google Tag Manager

In questo post ti mostro come installare il pixel di Facebbok sul tuo sito web utilizzando Google Tag Manager.

Gli strumenti necessari per fare questo saranno:

Creare un Pixel

All’interno dell’account FB andiamo a creare un pixel scegliendo il tipo di Data Source (web, app oppure offline)

Clicchiamo sul tasto CONNECT DATA SOURCE:

connect data source facebook pixel

Ora selezioniamo il tipo di sorgente che vogliamo collegare (Web, App oppure Offline):

web data source

A questo punto vengono mostrate due opzioni. Scegliamo Facebook Pixel (Conversions API è una funzionalità più avanzata che richiede il tracciamento lato server-side):

facebook pixel impostazione

Una volta selezionato inseriamo:

  1. Il nome del pixel: inserisci un nome parlante, ad esempio il nome del sito web;
  2. Il sito web : deve avere il formato https://esempio.it
inserire url facebook pixel

Vengono proposte due opzioni e ti consiglio di scegliere l’installazione manuale del Pixel di Facebook che faremo in GTM:

installazione facebook pixel

Ora che abbiamo creato il pixel, possiamo:

1) selezionarlo

2) cliccare sulla voce Settings.

3) copiare l’ID

selezionare id facebook pxel

Creare il tag in Google Tag Manager

Ora possiamo passare a GTM per creare un tag.

Il consiglio che ti do è quello di cercare un nuovo template specifico per Facebook.

I template permettono di avere dei tag e variabili specifiche non presenti ancora nell’elenco ufficiale di Tag Manager ed evitando di utilizzare i Custom HTML tag.

Clicca su Templates > Search Gallery:

nuovo templates google tag manager

Ora ricerchiamo “Facebook” e selezioniamo Facebook Pixel:

facebook template in tag manager

Una volta selezionato, aggiungiamolo al nostro Workspace, cliccando su “Add to workspace”:

aggiungere al workspace

A questo punto creiamo il nuovo tag. Vai su Tag > New > Tag Configuration.

All’interno della sezione “Custom”, troverai il template importato. Quindi selezionalo:

importare il template in google tag manager

Ora dobbiamo incollare il codice copiato nelle impostazioni di Facebook:

incollare pixel id facebook

Creare una Variabile

Per evitare di dover incollare questo pixel ID in ogni tag che nel futuro creeremo, ti consiglio ti creare una nuova variabile.

La variabile è la Constant. Questa variabile ti permette di inserire il pixel ID una sola volta.

Ogni volta che creerai un nuovo pixel Facebook, basterà inserire questa variabile (o la variabile che fa riferimento all’ID) senza dover copiare ed incollare tutto il codice preso da FB.

variabile constant google tag manager

Vediamo come fare.

All’interno del tag di Facebook, clicca sul mattoncino, invece di copiare l’ID.

crea una variabile in gtm

Ora si apre una nuova schermata. Clicca in alto a destra sul simbolo “+” per creare una nuova Variabile:

nuova variabile tag manager

Ora selezioniamo il tipo di variabile:

variabile constant google tag manager

Una volta selezionata, inseriamo il Facebook Pixel ID e diamo un nome alla variabile:

variabile constant

Ecco come apparirà il nostro tag, una volta inserita la nuova variabile:

google tag manager facebok pixel

Lasciamo le caratteristiche come sono, a meno che non hai bisogno di tracking particolari:

pixel di facebook

Inseriamo il trigger, per attivare il tag in tutte le pagine:

trigger tutte le pagine tag manager

Fare il test con la Preview

Ora che abbiamo impostato tutto, dobbiamo fare un test con la Preview di GTM.

Clicca sulla tab Preview :

preview google tag manager

Inserisci la pagina che vuoi testare:

tag assistant google tag manager

Ora puoi verificare che il tag si attivi in tutte le pagine:

tag pixel facebook

Fare il test con Facebook Pixel Helper

Utilizziamo il plugin di Facebook per controllare che il pixel sia presente nelle pagine dove lo abbiamo implementato con Google Tag Manager.

Scarichiamo il plugin (esempio dal chrome web store):

facebook pixel helper

Una volta installato in Chrome, andiamo in una pagina del sito dove abbiamo implementato il tag e verifichiamo che siano presenti una serie di informazioni:

  1. Il dominio all’interno del quale abbiamo iniettato il pixel di FB;
  2. L’ID del Pixel che abbiamo copiato all’interno del tag in precedenza;
  3. La pagina che stiamo testando con il plugin;
facebook pixel helper plugin

Fare il Test con Facebook Events Manager

Un ulteriore test per verificare che tutto sia impostato correttamente, è quello di andare sulla schermata di Facebook Business Manager > Data Sources > Test Events.

A questo punto è necessario inserire la pagina del nostro sito che vogliamo verificare, all’interno del box “Test browser events“:

test browser events facebook

Una voltta inserito il link, si aprirà una nuova finestra: questa è la modalità di test del pixel di Facebook.

Interagendo con la nuova pagina, vedrò diversi dati all’interno della tab “test events”:

test events facebook

Pubblicare il contenitore

Se tutte le verifiche post-implementazione sono andate a buon fine, puoi pubblicare la nuova versione del contenitore di Google Tag Manager e mandare in live la versione!

Buona implementazione e buone analisi!


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Variabile URL in Google Tag Manager: che cos’è

Come tracciare un Form in Google Analytics 4

Regular Expression (RegEx): la guida

Come collegare BigQuery a Google Analytics 4

Creare una nuova Proprietà in Google Analytics 4

Filtro Internal Traffic in Google Analytics 4

Filtro Cerca e Sostituisci in Google Analytics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *